Franciscana

arالعربية frFrançais enEnglish esEspañol deDeutsch pt-ptPortuguês

TERRA SANTA – Il 16-18 ottobre 2017, con la partecipazione del card. Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, i frati francescani hanno continuato le celebrazioni per il loro 800° anniversario di presenza in Terra Santa come custodi dei Luoghi Santi, al servizio della Comunità cristiana locale.

San Francesco incontra il sultano Malik Al-Kamil: modello di dialogo interreligioso

Correva l’anno 1217. I primi frati francescani, guidati da p. Elia di Cortona, salpano per la Terra Santa e arrivano nella città di Acre. Intanto è in corso la Quinta crociata affinché si strappi Gerusalemme e il resto della Terra Santa al controllo del sultano Ayyubid Malik Al-Kamil, che san Francesco si sarebbe avventurato ad incontrare a Damietta, in Egitto.

Nella sua Historia Orientalis, il vescovo Jacques de Vitry racconta degli eventi che fecero da cornice alla rischiosa decisione di san Francesco di incontrare il Sultano. L’incontro durò alcuni giorni, durante i quali: «il Sultano e i suoi seguaci ascoltarono attentamente la predicazione di Cristo». L’evento mostrò la reale apertura al dialogo e il vigoroso coraggio del santo, sebbene Francesco corresse un gran rischio. Allo stesso tempo, dimostra la prontezza all’ascolto dello stesso sultano.

A 800 anni da allora, possiamo tracciare un parallelo tra quell’incontro e la visita di papa Francesco in Egitto. Durante il suo discorso presso l’Università di Al-Azhar, nell’aprile del 2017, il Pontefice, che alla Sua elezione ha scelto il nome Francesco, ha chiesto l’intercessione del santo di Assisi per una rinnovata «civiltà di pace e di incontro».

Missione dei frati francescani: oltre la custodia dei Luoghi santi

Il ministero pastorale e il sostegno sociale sono sempre stati aspetti fondamentali nella missione della Chiesa. Oggi i frati francescani e la Custodia di Terra Santa curano 25 parrocchie e gestiscono associazioni parrocchiali, case per anziani, residenze studentesche e altre realtà cristiane. Inoltre, e come parte dello stesso ministero, le 15 scuole francescane «Terra Santa» servono, in Terra Santa e in Libano, più di 10.000 studenti, sia di religione cristiana sia appartenenti ad altre confessioni.

Nell’agosto del 2016, il Ministero israeliano dell’istruzione ha classificato le scuole cristiane tra le migliori del paese. Sulla base dell’eccellenza nella didattica e nella funzione sociale, due scuole francescane, la scuola «Terra Santa» di Acre e quella delle suore francescane di Nazareth, hanno occupato il primo e il secondo posto in classifica.

«Vi incoraggio a perseverare con gioia nell’educazione dei giovani, che spesso rischiano di perdere la speranza in un contesto ancora senza pace», ha detto papa Francesco in una lettera a p. Francesco Patton, Custode di Terra Santa, in occasione di questo anniversario.

Il card. Sandri: «Le opere di restaurazione incoraggiano passi profetici sulla via della comunione»

Come custodi dei Luoghi santi sin dal 1342, la Custodia francescana tutela attualmente 50 luoghi di culto in Terra Santa. Da quando lo Status Quo entrò in vigore nel 1852, i francescani sono stati i ​​principali rappresentanti della comunità di rito latino nell’ambito di questo accordo. Esso, che governa la gestione dei Luoghi santi e ne regola le competenze in materia di uso e di proprietà, spesso ha provocato delle lungaggini per accordarsi sulle riparazioni necessarie da compiere negli edifici sacri in cattivo stato di conservazione.

Tra alcune delle chiese coinvolte nello Status Quo e che la Custodia amministra congiuntamente con altre chiese cristiane, vi sono il Santo Sepolcro e la Chiesa della Natività.

Negli ultimi 5 anni, la Custodia francescana, con un consenso senza precedenti con la Chiesa greca ortodossa e con la ortodossa armena, si sono riunite e hanno collaborato per la restaurazione dei due luoghi santi più importanti della Cristianità. Mentre i restauri della Chiesa di Natività sono ancora in corso, la ristrutturazione della tomba di Gesù è stata inaugurata nel marzo 2017, durante una cerimonia ecumenica che ha visto riuniti i capi delle diverse Chiese di Gerusalemme insieme a Bartolomeo, Patriarca Ecumenico di Costantinopoli.

Nel suo discorso inaugurale durante le celebrazioni del 800° anniversario, il card. Sandri ha descritto le imponenti opere di restauro di entrambe le chiese come «incoraggiamento verso ulteriori passi profetici sul cammino della comunione, così come è stata la preghiera condivisa da papa Francesco con i patriarchi ortodossi durante la sua visita nel 2014».

I prossimi 800 anni

Nel corso di questi 8 secoli di presenza, i francescani hanno affrontato varie sfide legate alle diverse circostanze sociali e politiche. Oggi la Custodia, accanto ad altre Chiese ed istituzioni cristiane, si trova ad affrontare una riduzione sempre più consistente del numero dei fedeli che, costretti da guerre, persecuzioni e difficoltà finanziarie, stanno abbandonando il Medio Oriente e le loro terre ancestrali.

Inoltre, un diverso quadro di sfide e di mentalità negative, sebbene non visibili, prevalgono ancora oggi. Un esempio è la percezione che la Chiesa goda di illimitate risorse materiali e finanziarie, e per questo i fedeli si sentono autorizzati ad avere quell’aiuto che la Chiesa elargisce loro, per la sola ragione di essere affiliati ad una certa denominazione.

Di fronte a queste sfide, il card. Sandri ha incoraggiato i francescani a continuare la loro missione come «discepoli di Cristo che vivono in fraternità e che, con la loro vita semplice e povera francescana, possono essere testimoni del Vangelo».

Mentre le celebrazioni di quest’anno segnano il cammino di questi frati, che hanno dato e ancora danno la loro vita per le pietre vive e per i pellegrini, nonché per la tutela dei luoghi dove il Verbo di Dio ha abitato, si può solo guardare avanti per i prossimi 800 anni quando i francescani continueranno ad essere testimoni della fede, della fraternità e della pace.

Saher Kawas

image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X