GERUSALEMME – Qualche giorno prima delle feste di Natale, come da tradizione rispettata tutti gli anni, le autorità civili e militari si sono recate al Patriarcato per presentare i loro auguri.

 Nella prossimità del Natale si moltiplicano le visite ufficiali al Patriarcato di Gerusalemme. Lo scorso martedì 20 dicembre 2016, il sindaco di Gerusalemme, Nir Barkat, accompagnato da una delegazione della municipalità, ha incontrato mons. Pizzaballa, Amministratore Apostolico del Patriarcato. Essi hanno ricordato la collaborazione tra il Comune e il Patriarcato, in special modo i diversi progetti di sviluppo urbano e diverse iniziative sociali volte a  migliorare le condizioni di vita degli abitanti della Città Vecchia di Gerusalemme.

Al Patriarcato sono venute anche rappresentanze dell’esercito e della polizia, rispettivamente il 12 e il 21 dicembre. Gli scambi, cordiali, hanno riguardato in modo particolare il mantenimento dell’ordine nei luoghi santi, soprattutto in vista dell’affluenza prevista per Natale, oltre che la situazione della sicurezza in Israele e in Palestina, le sue conseguenze sulla vita quotidiana delle popolazioni e sul settore turistico. “I luoghi santi sono particolarmente sensibili”, ha notato l’Arcivescovo che ha anche voluto mettere in evidenza “il rapporto, strano, unico e affascinante, tra le persone e le pietre, cariche per ciascuno di storie e di tradizioni, radicate non solo nelle Scritture ma anche nelle coscienze, nelle menti”.

Mons. Pizzaballa ha presentato, a sua volta, gli auguri per la festa di Hanukka il cui primo giorno coincide, quest’anno, con il Natale, domenica 25 dicembre.

Tutti unanimi si sono augurati un anno di coesistenza pacifica.

Myriam Ambroselli

DSC_0047.jpgDSC_0551.jpgDSC_0389.jpg
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X