Ader

frFrançais enEnglish

GIORDANIA / ADER – Dal 17 al 30 luglio, la parrocchia di San Giuseppe ad Ader ha organizzato con l’aiuto della JOC Giordania, un campo estivo per bambini da 5 a 14 anni. Un progetto incoraggiato dal Patriarcato latino e sostenuto da benefattori belgi.

Nel centro della Giordania, nel cuore di Ader, uno dei villaggi che confinano con la strada del deserto che collega il paese da nord a sud, per una settimana, 90 bambini e adolescenti da 5 a 14 anni si sono riuniti nella parrocchia di San Giuseppe per un campo estivo, tutti i giorni, dalle 16 alle 20. Quest’anno il campo è stato centrato sul tema dell’invio, ispirandosi a un versetto del Vangelo secondo Giovanni: “Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi” (Gv. 20,21). Per rendere l’esperienza divertente e istruttiva, la parrocchia ha proposto un programma vario ed equilibrato: i bambini hanno per  prima cosa  studiato  il Vangelo mediante un racconto biblico per poi proseguire nel pomeriggio con vari laboratori:  karaoke , lavori manuali, sport … inoltre, a metà settimana, hanno anche infilato le scarpe da marcia per una giornata di escursione, nonostante il caldo estivo: “un modo per comprendere che, nonostante le piccole o grandi prove della vita, Gesù c’è e ci dà la forza per andare avanti “, spiega abuna Bassam al Deir, ex parroco di San Giuseppe, che ha contribuito all’organizzazione di questo campo. Infine, i bambini hanno concluso la settimana con una notte sotto le stelle, nei paraggi della Chiesa.

Questo tipo di attività è molto importante per le famiglie cristiane di questa regione, che sono una minoranza. Si tratta di un momento speciale nel corso dell’anno, durante il quale tutti si incontrano per una catechesi vivace e gioiosa. “Scopo di questo campo era semplicemente quello di far loro amare la Chiesa e Cristo” ha concluso abuna Bassam.

Claire Guigou

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X