GERUSALEMME – La casa “Nostra Signora Addolorata”, situata nel quartiere di Ras El-Amud, ha celebrato i 150 anni della sua Congregazione fondata in Francia. La festa ha riunito molti amici della comunità: gioia ed emozione si sono mescolate per celebrare i 150 anni di amore offerto senza distinzione.

La casa di Gerusalemme è l’ultima fra quelle della congregazione a celebrare il Giubileo dei 150 anni. Dopo Beirut, Il Cairo, Alessandria e le case in Francia, la casa della Madonna Addolorata ha invitato amici, famiglie dei residenti e autorità per un grande giorno di festa.

Di mattina e nel primo pomeriggio tanti giochi hanno allietato grandi e piccini. Alle 16, padre René Hascouët, abate dell’Abbazia di Latrun ha celebrato una messa solenne nella cappella della casa, alla presenza del Console Generale di Francia e di molti sacerdoti e seminaristi. La Madre Generale delle Figlie di Nostra Signora Addolorata, Madre Isabelle, ha accolto l’assemblea e ha ricordato il carisma di Marie Saint-Frai e padre Dominique Ribes, i fondatori della congregazione del 1866: «La devozione a Nostra Signora Addolorata, a san Francesco d’Assisi, la stessa compassione, la stessa dedizione per gli anziani, la stessa fiducia nella Provvidenza». Ha ringraziato gli amici benefattori, soprattutto i Cavalieri dell’Ordine del Santo Sepolcro di Germania, Belgio e Francia, che aiutano regolarmente la casa. L’abate, nella sua omelia, ha associato la devozione alla Madonna Addolorata alla misericordia di Dio e alla maternità spirituale di Maria per tutti gli uomini. Le Figlie della Madonna Addolorata sono ancora una testimonianza di questa misericordia e sono chiamate, oltre che a dispensare cure di qualità, a «mettere in atto una presenza confortante, ad offrire amore libero a tutti, senza distinzione come le incoraggia il testo della costituzione: Ama semplicemente con un cuore universale».

Josef Asfour e la sua squadra, dopo aver animato la Messa, si sono uniti a padre Firas Hijazin OFM, parroco di San Salvatore, per cantare le canzoni. Religiosi o laici, palestinesi e francesi, tutti radunati in una gioia contagiosa per accogliere il dolce.

Al termine della giornata, Jean-François Klos, direttore della casa, ha presentato uno spettacolo per evocare la vita di santa Maria Frai e la nascita della Congregazione. La compagnia, composta da volontari, ha coinvolto il pubblico in una processione fino alla grotta di Lourdes che si trova nel parco della Casa. Ricevuta la benedizione, l’assemblea si è congedata.

Cécile Klos

DSCN0801.jpgDSCN0802.jpgDSCN0803.jpgDSCN0805.jpgDSCN0806.jpgDSCN0807.jpgDSCN0809.jpgDSCN0925.jpgDSCN0811.jpgDSCN0812.jpgDSCN0815.jpgDSCN0816.jpgDSCN0820.jpgDSCN0821.jpgDSCN0831.jpgDSCN0835.jpgDSCN0841.jpgDSCN0844.jpgDSCN0855.jpgDSCN0870.jpgDSCN0871.jpgDSCN0874.jpgDSCN0875.jpg
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X