Jubilé d'or

frFrançais

LATRUN – Domenica 20 agosto 2017 in occasione della festa di San Bernardo, P. Louis Wahbé, OCSO, ha festeggiato il suo giubileo d’oro di sacerdozio nella Chiesa dell’Abbazia di Latrun.

Il 20 agosto, quest’anno a Latrun, c’è stata un duplice festa per i monaci che si trovano in Terra Santa dal 1890, perché nella stessa giornata si è festeggiato san Bernardo, che favorì la diffusione dei monasteri cistercensi, e il Giubileo di sacerdozio di p. Louis Wahbé.

Per l’occasione, Dom René Hascoüet, Abate di Latrun, ha invitato mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, nuovo Vicario patriarcale latino per Gerusalemme e la Palestina, perché presiedesse la Messa insieme a mons. Moussa El-Hage, vescovo maronita di Terra Santa. Erano presenti alcuni sacerdoti (principalmente maroniti) e religiosi, la comunità dei giovani di «Vie Nouvelle» che hanno animato la Messa con le loro canzoni e i fedeli vicini al monastero. Anche alcuni musulmani ed ebrei sono venuti a congratularsi con p. Louis, specialmente quelli che per lungo tempo hanno frequentato il monastero o vi lavorano.

Coloro che conoscevano padre Louis non si sono sorpresi dell’ampia partecipazione alla Messa, perché è un monaco ben noto in Terra Santa.

P. Louis Wahbe, nato a Bshaeleh (Libano) nel 1938, entrò nel seminario minore di Latrun nel 1951 e fece il noviziato nel 1956. Pronunciò i suoi voti temporanei nel 1960 e fece la professione solenne nel 1963. Dopo gli studi teologici a Sept-Fons (in Francia) fu ordinato l’8 settembre 1967 a Latrun dal vescovo ausiliare patriarcale latino Giacomo Giuseppe Beltritti, in presenza solo della comunità monastica. L’Ordinazione ebbe luogo infatti in un contesto assai particolare, a tre mesi dalla Guerra dei Sei giorni, durante la quale Emmaus e altri tre villaggi vicini erano stati distrutti. L’enclave di Latrun si trovava ancora ben isolata e sotto un rigoroso controllo militare.

P. Louis proseguì i suoi studi a Roma dal 1967 al 1969 e a Montreal dal 2003 al 2005 presso l’Istituto di Formazione umana integrale. Tuttavia lui ha dedicato gran parte del suo tempo al servizio del monastero, in particolare come maestro dei novizi e addetto all’ ospitalità. Avendo a cuore il servizio ai fedeli, soprattutto i giovani, è diventato anche un confessore regolare (e per questo è molto apprezzato dai sacerdoti di Terra Santa, che spesso si rivolgono a lui), un direttore spirituale, un animatore di ritiri e ha costantemente offerto la sua disponibilità verso i tanti visitatori, cristiani, ebrei e musulmani, per ogni servizio spirituale.

Da anni, redige con cura e distribuisce capillarmente una «Cronaca di Latrun», bollettino mensile di due pagine sulla vita della Trappa, atteso e letto con interesse da molti amici, e giunto al 172 ⁰ numero.

Mons. Marcuzzo, che conosce p. Louis dai tempi della sua formazione al seminario di Beit Jala, ha evidenziato il significato biblico del Giubileo, riferendosi al cap. 25 del Levitico: «Il Giubileo, autentica istituzione divina, è un momento di liberazione in cui tutto torna alla fonte e al piano del Dio originario; un momento di riposo sabbatico, per dimostrare che tutto viene da Dio e tutto deve tornare a Dio; un momento di novità, come una nuova creazione e un nuovo inizio».

«È possibile vivere e realizzare questo bellissimo senso del Giubileo?»: ha chiesto il Vescovo. «Sì, se ci lasciamo dominare dallo Spirito Santo, come Gesù alla Sinagoga di Nazareth. Sì, se ci lasciamo prendere dall’amore di Dio, intero e perfetto, come la Vergine Maria e san Bernardo di cui celebriamo la festa». Per celebrare il santo, il Vescovo ha letto un brano sul Cantico dei Cantici del Discorso 83 di San Bernardo, Doctor Mellifluus, denominazione data al Padre della Chiesa da Pio XII: «Una delle più belle pagine in assoluto della letteratura cristiana e monastica».

Al termine della Messa, p. Louis Wahbé ha preso la parola per ringraziare la Comunità e i partecipanti e per rileggerci l’omelia della sua prima Messa come nuovo prete, di cui custodiva ancora il foglio, sulla bellezza del sacerdozio di Cristo condivisa con i preti come ministero di servizio. Infine un magnifico rinfresco ha accolto tutti i partecipanti in un’atmosfera di gioia e congratulazioni.

Testo del nostro corrispondente a Latrun.

Foto di N.L.

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar
image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X