COMUNICATO – Lunedì, 24 ottobre 2016, ladri hanno fatto irruzione nella Basilica del Monte Tabor e hanno profanato il luogo sacro. Il Patriarcato latino condanna questi atti e attende dei risultati delle indagini.

Lunedì, 24 ottobre 2016, la chiesa della Trasfigurazione sul monte Tabor, in Galilea, è stato saccheggiata da individui sconosciuti. Gli intrusi hanno profanato le ostie, che sono la presenza sostanziale di Cristo. Il ciborio è stato rubato dopo essere stato svuotato delle ostie che sono state gettate sul pavimento. Alcune statue nella chiesa sono vandalizzate e la cassetta delle offerte è stata svuotata.

Il Patriarcato latino di Gerusalemme unendosi a tutte le Chiese e alla Custodia di Terra Santa, condanna questi atti efferati che sono profanazione dei luoghi santi. Chiediamo inoltre alla polizia di condurre un’indagine approfondita per catturare gli autori di queste azioni vergognose.

Tabor1.jpgTabor2.jpgTabor3.jpgTabor4.jpg2016-10-25-PHOTO-00016639.jpg
image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X