Celebrare diversamente Sant'Antonio di Padova con la comunità dei migranti

Celebrare diversamente Sant'Antonio di Padova con la comunità dei migranti

Celebrare diversamente Sant'Antonio di Padova con la comunità dei migranti
By: Vicariato per i Migranti e i Richiedenti Asilo Published: 20/06/2022

Celebrare diversamente Sant'Antonio di Padova con la comunità dei migranti Available in the following languages:

Il 13 giugno, il Patriarcato latino di Gerusalemme ha celebrato la festa di Sant'Antonio da Padova. Se la maggior parte dei fedeli festeggia partecipando a una Messa solenne e condividendo il tempo dopo, il Vicariato per i migranti e i richiedenti asilo, e più specificamente la Cappellania indiana, hanno fatto le cose in modo diverso, trasformando la loro celebrazione in una vera e propria serata di festa.

Dopo una novena di preghiera per prepararsi alla festa, gli indiani di lingua malayalam di Terra Santa hanno trasformato il sud di Tel Aviv in una vera e propria scena di festa la sera di venerdì 17 giugno. Oltre alla celebrazione eucaristica vera e propria nella chiesa "Nostra Signora Donna del Valore", la festa comprendeva una grande processione solenne dal vicino centro pastorale di San Giuseppe, un ringraziamento con l'incoronazione di tutti i membri della comunità particolarmente impegnati nella parrocchia e coinvolti nel volontariato e, dopo la celebrazione eucaristica, una grande processione attraverso il sud di Tel Aviv. E alla fine non poteva mancare la festa di mezzanotte per tutti!