Vicariato patriarcale latino di Israele

Vicariato patriarcale latino di Israele
Contact information:

Vicariato patriarcale latino di Israele
Street 6191/3, 16100 Nazareth
Tel: +972 4 6554075
Fax: +972 4 6452416
Email: [email protected]
Sito web: www.lpj.org

Oggi, in Israele, i cristiani costituiscono circa il 2% della popolazione. La maggior parte di loro vive in Galilea; le località galileiane con le più grandi popolazioni arabe cristiane sono Nazareth, Haifa e Shefa'amer. Circa il 77% dei cristiani in Israele sono arabi cristiani e costituiscono il 7% della popolazione araba totale di Israele. Complessivamente, circa il 13% di questi arabi cristiani sono affiliati alla Chiesa cattolica romana.

 

Ad oggi, il Patriarcato latino di Gerusalemme ha dodici parrocchie in Galilea. Alcune di esse sono amministrate da sacerdoti del Patriarcato latino, mentre altre sono amministrate da sacerdoti francescani della Custodia di Terra Santa. La parrocchia di Haifa è amministrata da sacerdoti carmelitani. C'è anche un seminario gestito dal Cammino Neocatecumenale (a Korazin), che è affiliato alla Pontificia Università Lateranense di Roma, come sezione del Seminario Patriarcale Latino di Beit Jala.

 

In tutta la regione, il Patriarcato Latino non ha solo chiese, ma anche scuole e centri per attività socio-educative e sportive, così come parchi giochi, campi sportivi e case parrocchiali. Venti scuole sono gestite dalla Chiesa latina in Israele (esclusa Gerusalemme). Alcune di esse sono amministrate dal Patriarcato latino, mentre le altre sono gestite dai francescani e da diverse altre congregazioni religiose. Ci sono anche due istituzioni per l'educazione speciale, una a Nazareth, l'altra a Haifa. Tutte queste infrastrutture permettono l'organizzazione e lo sviluppo di attività liturgiche, pastorali ed educative, che sostengono e uniscono le comunità cristiane. Offrono l'opportunità di servire la società in cui viviamo, testimoniando la carità di Cristo e diffondendo un messaggio di convivenza pacifica.

 

Insieme ai cristiani arabi, nel territorio del Vicariato di Israele, ci sono anche comunità di cattolici di lingua ebraica, sotto l'autorità del Vicariato di San Giacomo, così come un numero importante di lavoratori migranti (filippini, indiani, srilankesi, africani, ecc.) e richiedenti asilo (essenzialmente eritrei e sudanesi), la cui cura pastorale è affidata al Vicariato per i Migranti.