Mons. Pizzaballa riceve il Premio Internazionale “Tommaso Moro”

Published: December 21 Fri, 2018

GERUSALEMME – Giovedì 20 dicembre, l’Amministratore Apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme, S.E. Mons. Pierbattista Pizzaballa, ha ricevuto Il “Thomas More International Award 2018”, premio conferito a personalità italiane e/o straniere che si siano distinte in ambito internazionale eccellendo nella testimonianza dei valori cristiani, in particolare quelli della giustizia e della pace.

 Mons. Pizzaballa è stato il candidato designato quasi all’unanimità dalla Giuria d’Onore di MCL (Movimento Cristiano Lavoratori) e di UGCI (Unione Giuristi Cattolici Italiani) di Terni.

Dal capoluogo umbro sono giunti in visita istituzionale a Gerusalemme il presidente della UGCI di Terni, Avv. Diego Piergrossi e quello del MCL Terni, Avv. Ermanno Ventura. La delegazione composta dai due presidenti si è recata alla sede del Patriarcato latino di Gerusalemme giovedì mattina, 20 dicembre ed è stata ricevuta calorosamente in udienza privata dall’Amministratore Apostolico. A Mons. Pizzaballa è stata quindi consegnata la pergamena e la targa del Premio.

La premiazione in questione ha in realtà un valore del tutto speciale: l’Arcivescovo Pizzaballa infatti, è il primo vincitore di questo Premio Internazionale, alla sua prima edizione. L’onorificenza è stata pensata infatti per chiunque si sia distinto, eccellendo, nella testimonianza dei valori cristiani e in particolare quelli della giustizia e della pace.

L’avv. Diego Piergrossi, al termine dell’incontro, ha espresso tutta la sua soddisfazione. “Abbiamo avuto il piacere e l’onore di incontrare S.E. Mons. Pizzaballa e l’impressione è stata straordinaria perchè ci ha dedicato tantissimo tempo ed è stato veramente gentile con noi” ha dichiarato il presidente dell’UGCI di Terni, che ha proseguito: “l’Unione Giuristi Cattolici Italiani di Terni, insieme con il MCL ternano, hanno avuto il piacere e l’onore di consegnare la targa del Premio Internazionale Tommaso Moro – “Thomas More International Award” 2018 proprio a S.E. Pizzaballa per aver sviluppato una attività di mediazione tra i popoli, improntata al diritto di cittadinanza, poiché il premio è fondato su due elementi principali: quello della giuridicità, a livello giuridico-diplomatico, e l’elemento cristiano, che Mons. Pizzaballa incarna nel migliore dei modi”.

Filippo De Grazia