2019 Anno Record di Pellegrinaggi in Terra Santa

Published: January 10 Fri, 2020

2019 Anno Record di Pellegrinaggi in Terra Santa Available in the following languages:

TERRA SANTA – Il Franciscan Pilgrims Office (FPO) ha diramato i dati relativi al flusso di pellegrini in Terra Santa dell’anno 2019. Dagli Stati Uniti il maggior numero di gruppi e, quindi, di pellegrini. Per l’Europa, l’Italia si attesta saldamente al primo posto, secondo a livello globale.

Il Franciscan Pilgrims Office è un ufficio che fa parte del Christian information center,  nato per aiutare sacerdoti e pellegrini ad ottenere i permessi per celebrare le funzioni religiose presso i santuari della Custodia di Terra Santa. Nella relazione che tale ente ha appena pubblicato tuttavia, non si tiene conto dei pellegrinaggi eseguiti da quei fedeli ortodossi che hanno preferito rivolgersi direttamente al Patriarcato di Gerusalemme greco-ortodosso, e i cui dati di conseguenza sfuggono al computo del FPO.

Al netto dei numeri che riguardano il flusso dei pellegrini di rito greco-ortodosso, il report dei francescani mette in luce una serie di dati comunque di grande interesse. Il documento divide il numero di gruppi e di pellegrini per aree ecclesiali e per rito. L’area ecclesiale più numerosa è nettamente quella cattolica, della quale il rito romano rappresenta oltre il 98% del totale. I gruppi di cattolici venuti in Terra Santa lo scorso anno sono stati più di 13 mila, con un numero di pellegrini che ha raggiunto quasi il mezzo milione di presenze (493 mila circa). L’insieme delle denominazioni cristiane protestanti hanno condotto 3590 gruppi, per un totale di oltre 136 mila pellegrini. Il totale dei pellegrini cristiani citati nel rapporto per il 2019 è di circa 630 mila persone.

Tra i 40 idiomi utilizzati nei pellegrinaggi, l’inglese si conferma saldamente in prima posizione, in quanto lingua parlata da oltre il 37% del totale dei pellegrini. 1115 sono stati i Paesi di provenienza, con l’Europa primo continente per numero di stati (35) seguito dall’Africa (31), dalle Americhe (23), dall’Asia (22) e dall’Oceania (4).

In Europa i pellegrini italiani marcano il primo posto per numero di visite in Terra Santa, facendo registrare oltre 80 mila presenze nell’anno appena terminato. Sul podio europeo seguono altri due paesi che vantano una importante tradizione cattolica, la Polonia (62 mila pellegrini) e Spagna (35 mila).

Secondo il Ministero del turismo israeliano, i turisti entrati in Israele nel 2019 sono stati circa 4.500.000. Il 14.02%  di essi (equivalenti a 630.933 unità) ha contattato il FPO, confermando così la rilevanza sempre crescente del turismo religioso in Terra Santa.

Filippo De Grazia