"Da me viene il tuo frutto": ordinazione episcopale di Mons. Rafic Nahra, Vicario patriarcale per Israele

By: Cécile Leca/ lpj.org - Published: May 01 Sun, 2022

"Da me viene il tuo frutto": ordinazione episcopale di Mons. Rafic Nahra, Vicario patriarcale per Israele Available in the following languages:

NAZARETH - Questo sabato, 30 aprile 2022, nella Basilica dell'Annunciazione a Nazareth, Padre Rafic Nahra è stato consacrato vescovo titolare di Verbe e Ausiliare per la diocesi di Gerusalemme da Sua Beatitudine Mons. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca di Gerusalemme dei Latini. Una grande gioia e fonte di gioia per tutti i religiosi e i laici della Chiesa, sia di Terra Santa che altrove.

La nomina, che è avvenuta l'11 marzo 2022, aveva già causato grande gioia. Oggi è diventata una realtà tangibile con il rito dell'ordinazione episcopale, presieduto dal Patriarca e da due co-consacranti; Mons. William Shomali, Vicario Generale per Gerusalemme e Palestina, e Mons. Thibault Verny, Vescovo ausiliare di Parigi. Tra i concelebranti c'erano anche Mons. Adolfo Tito Yllana, Nunzio Apostolico in Terra Santa, il Patriarca emerito Michel Sabbah, e P. Francesco Patton, Custode di Terra Santa.

"Oggi, caro Rafic, anche a te è dato dalla Chiesa il mandato di pascere il gregge di Dio. Oggi anche tu sei unito alla missione di Pietro e degli Apostoli, quella di diventare il primo testimone del Signore risorto", ha detto il Patriarca all'inizio dell'omelia. È la parola "padre" che ha usato per descrivere il ruolo del vescovo; padre innanzitutto per i sacerdoti, padre per tutti i fedeli. "Non confondere la "paternità" con la semplice "amicizia". Il padre è più di un amico. Essere padre significa saper generare: prima di tutto la fede, ma anche la vita nella Chiesa", ha aggiunto, insistendo sui ruoli complementari che ciascuno può svolgere all'interno della Chiesa, e citando il cammino sinodale voluto da Papa Francesco, centrato sull'ascolto e la partecipazione di tutti.

Una folla di diverse comunità, unite in questo momento di gioia, e che riflettono il cammino di P. Rafic hanno partecipato all'ordinazione: membri del Vicariato di San Giacomo e del Vicariato per i Migranti e i Richiedenti Asilo (VMAS), sacerdoti della Diocesi di Parigi, laici, religiosi e consacrati provenienti da tutta la Terra Santa... Tutti hanno applaudito calorosamente in diversi momenti della celebrazione, e in particolare quando Mons. Rafic ha ricevuto le insegne proprie del vescovo ed è stato inserito ed accolto nel Collegio episcopale. Al termine della Messa, dopo aver benedetto la folla e rivolto un discorso di ringraziamento a tutti, il nuovo vescovo è stato circondato da una folla di fedeli venuti a congratularsi con lui.

Lo stemma e il motto di Mons. Rafic Nahra: "Da me viene il tuo frutto" (Osea, 14,9)

A questa commovente celebrazione ne seguirà un'altra, il 6 maggio, a Betlemme; quella dell'ordinazione episcopale di padre Jamal Daibes, nominato vicario patriarcale per la Giordania contemporaneamente a padre Rafic.