Festa della Visitazione e fine del mese mariano a Gerusalemme

By: Cécile Leca /lpj.org - Published: June 01 Wed, 2022

Festa della Visitazione e fine del mese mariano a Gerusalemme Available in the following languages:

GERUSALEMME - Martedì 31 maggio, in occasione della Festa della Visitazione e a chiusura del mese di maggio, dedicato alla Madonna, si è tenuta a Gerusalemme una delle principali processioni religiose dell'anno in onore della Beata Vergine Maria. La celebrazione è stata presieduta da Sua Beatitudine Pierbattista Pizzaballa, Patriarca Latino di Gerusalemme ed è stata l'occasione propizia per gli abitanti e i visitatori della Terra Santa per rendere un devoto omaggio alla Madre di Dio.

La Visitazione celebra l’incontro di due donne incinte: Maria, madre del Salvatore e la sua parente Santa Elisabetta, madre di San Giovanni Battista. In questo celebre brano evangelico, ancor prima della nascita di Nostro Signore, si mette in evidenza il mistero dell'Incarnazione e infatti il saluto di santa Elisabetta alla Vergine Maria segue immediatamente quello pronunciato dall'Arcangelo Gabriele per l'Annunciazione che ancora risuona sulle nostre labbra nella più bella preghiera alla Vergine santa: l’«Ave Maria».

A Gerusalemme questa festa segna anche la fine del mese di maggio, tradizionalmente dedicato alla Vergine Maria. Ieri alle 17, i fedeli locali e, per la prima volta dopo due anni, i pellegrini, sono stati così accolti all'interno della chiesa parrocchiale di San Salvatore per la recita del Rosario e la Santa Messa, con l’assistenza di S. B. il Patriarca Pizzaballa e la presenza di Sua Ecc.za Mons. William Shomali, Vicario Generale per Gerusalemme e Palestina.

Dopo la recita del s. Rosario e la s. Messa, il Patriarca ha guidato la processione per la chiusura del mese di Maria. Questo momento era atteso con impazienza dagli abitanti di Gerusalemme: tutte le strade sono state addobbate con le bandiere del Patriarcato Latino e della Custodia di Terra Santa. Il Patriarca, portando un'icona della Beata Vergine Maria precedeva la folla dei fedeli che seguivano portando una statua della Madre di Dio. La processione è partita da San Salvatore e ha fatto due soste: una nel cortile del Collegio dei Fratelli delle Scuole Cristiane e l'altra nel Patriarcato Latino all'interno della concattedrale. La processione ha proseguito per le strade del quartiere cristiano di Gerusalemme prima di tornare a San Salvatore per la benedizione finale e la supplica di protezione alla Madre di Cristo per tutti gli abitanti della città. La celebrazione si è conclusa con una sfilata di scout, scortando la statua della Vergine Maria nella città vecchia di Gerusalemme.