Giubileo della Piccola Sorella Cristina: la semplicità a servizio dell’amore

Published: March 28 Tue, 2017

Giubileo della Piccola Sorella Cristina: la semplicità a servizio dell’amore Available in the following languages:

GERUSALEMME – Il 26 marzo 2017, ad Abu Dis, la Piccola Sorella Christine ha celebrato i suoi 50 anni di vita religiosa. Suor Christine era circondata da molti amici e dagli ospiti della casa di riposo Notre Dame des Douleurs, presso la quale prestano servizio le Piccole Sorelle di Gesù di Palestina e Israele.

Semplicità e Amore. Con queste parole si può descrivere la messa di ringraziamento per il 50esimo di vita religiosa di Piccola Sorelle Christine; la celebrazione è stata presieduta da padre Rafiq Khoury del Patriarcato latino. Queste parole descrivono bene anche la vita della Piccola Sorella Christine: la semplicità al servizio dell’Amore. L’Amore di Cristo e l’Amore dei più poveri e dei più abbandonati.

Le Piccole Sorelle hanno raggiunto la Terra Santa sessanta anni fa per vivere qui la vita nascosta di Gesù di Nazareth. Sull’esempio del beato Charles e di suor Magdeleine de Jesus, la fondatrice delle fraternità, esse vivono accanto alla gente in diverse città della diocesi. Il luogo più conosciuto è quello della sesta stazione della Via Dolorosa dove hanno un piccolo negozio, condividendo in questo modo la vita della popolazione della Città vecchia e vivendo intimamente l’umanità di Cristo.È proprio là che suor Christine è arrivata cinquanta anni fa, prima di emettere i suoi primi voti proprio nella chiesa di Santa Veronica dove l’Amore assume la forma di un semplicissimo lino.

In questi cinquant’anni, la Piccola Sorella ha vissuto nelle diverse fraternità presenti in Terra Santa. Il periodo che di più ha segnato la sua vita è stato quello trascorso con le famiglie di Gaza nel pieno del conflitto.

All’omelia padre Rafiq ha ricordato i tre elementi che hanno caraterizzato i cinquant’anni di questa “storia d’amore”, questa “Alleanza”.

–          Dio “che ha accompagnato Christine, giorno dopo giorno in ogni passo della sua vita, con la sua presenza misteriosa e reale, con la sua Parola viva e vivificante, col suo Corpo e il suo Sangue”.

–          La Fraternità delle Piccole Sorelle che le ha offerto dei modelli, Fratel Charles e Suor Magdeleine, una spiritualità e uno stile di vita, la visione di una presenza e di una testimonianza”, e

–          Il popolo palestinese, “col quale le Piccole Sorelle sono in  solidarietà e comunione. I palestinesi del popolo semplice  del loro vicinato, del loro quartiere, del loro contesto”.

Con le suore della sua fraternità, Piccola Sorella Christine continua ancora oggi, con immutata semplicità, a donare Amore agli ospiti della Casa Notre Dame des Douleurs, recando nel cuore il medesimo desiderio della fondatrice,  Piccola Sorella Magdeleine: camminare verso Gesù coi più poveri, coi più abbandonati, senza distinzione di religione.

Cécile Klos