“Le scuole sono la missione principale della Chiesa della Terra Santa”: conferenza ad AlReehan sulle scuole del Patriarcato latino

By: Cécile Leca/ lpj.org - Published: March 18 Fri, 2022

“Le scuole sono la missione principale della Chiesa della Terra Santa”: conferenza ad AlReehan sulle scuole del Patriarcato latino Available in the following languages:

ALREEHAN – Il 17 marzo 2022 è stata aperta una conferenza di tre giorni sul tema delle scuole del Patriarcato latino di Gerusalemme in Palestina, presso il campus dell’Università arabo-americana ad AlReehan. Intitolata “Costruire le capacità degli educatori…sfide ed opportunità”, la conferenza si è tenuta con il patrocinio di mons. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca latino di Gerusalemme, del Ministero dell’Istruzione e dell’Università arabo-americana.

Oltre a mons. Pizzaballa, i partecipanti comprendevano mons. William Shomali, Vicario generale per Gerusalemme e la Palestina, Sami El-Yousef, amministratore delegato del Patriarcato latino, p. Davide Meli, Cancelliere, p. Yacoub Rafidi, Direttore delle Scuole del Patriarcato latino in Palestina, il Dr. Suhair Qassem, rappresentante del Ministero dell’Istruzione, il Dr. Muayad Abu Sa’a, rappresentante dell’Università arabo-americana, i rappresentanti del Consolato francese di Gerusalemme, sacerdoti e membri del personale del Patriarcato latino e delle sue scuole, membri del personale e studenti dell’Università arabo-americana.

Dopo la proiezione di un video di presentazione della scuole del Patriarcato in Palestina, il Patriarca ha tenuto un discorso di ringraziamento per tutte le persone che, ogni giorno, contribuiscono a gestire le scuole del Patriarcato in tutto il territorio. “Le scuole sono la missione principale della Chiesa della Terra Santa, e forse la forma più visibile della sua presenza,” ha proseguito. “[…] Precisamente a motivo della loro presenza distribuita su un vasto territorio e delle modalità molto diverse in base alle necessità delle realtà locali, esse devono affrontare sfide sempre più complesse dovute ai cambiamenti nella società, alle famiglie, alle aspettative…Perciò è diventato urgente sostenere tutti gli operatori delle nostre scuole.”

Dopo il discorso, l’orchestra della scuola di Beit Sahour e il gruppo di danza della scuola di Zababdeh, entrambe del Patriarcato latino, hanno dimostrato al pubblico i propri talenti musicali e danzanti. La performance è stata seguita dalla proclamazione dei vincitori del concorso “Insegnanti creativi”, ovvero la sig. Nihad Abu Ziada, la sig. Thaera Fawadleh e la sig. Rosy Ahmed Mahmoud Afana, rispettivamente insegnanti a Jaffna, Aboud e Ramallah.

La conferenza, che durerà tre giorni, includerà interventi da parte di vari partecipanti così come laboratori e lezioni, pensati in modo specifico per servire alle necessità dei membri del personale scolastico.