Ordinazione sacerdotale e prima Messa di P. Nadim Giacaman a Betlemme

By: Layal Hazboun/ lpj.org - Published: June 25 Fri, 2021

Ordinazione sacerdotale e prima Messa di P. Nadim Giacaman a Betlemme Available in the following languages:

BETLEMME – Sabato 19 Giugno 2021, nella Chiesa di S. Caterina a Betlemme, S.B. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca Latino di Gerusalemme, ha presieduto l’ordinazione sacerdotale del Diacono Nadim Adel Giacaman, che ha compiuto i suoi studi nel Seminario Patriarcale Latino di Beit Jala.

Hanno concelebrato il rito di ordinazione i vescovi Mons. Boulos Marcuzzo e Mons. Kamal Bathish, P. Yacoub Rafidi, Rettore del Seminario, P. Gabriel Romanelli, P. Bashar Fawadleh e diversi sacerdoti del Patriarcato Latino, alla presenza di seminaristi, religiosi e religiose, familiari e amici del sacerdote neo ordinato e fedeli.

Nella sua omelia il Patriarca Pizzaballa ha sottolineato che questo giorno è “una festa importante per la parrocchia di Betlemme, soprattutto per il fatto che non abbiamo molti sacerdoti originari di questa parrocchia. Siamo molto contenti di avere un altro sacerdote che viene da questa importante parrocchia, ed è una benedizione per la Chiesa di Betlemme e per l’intera Diocesi. Il Patriarca ha incoraggiato P. Rami Asakriyeh, parroco di Betlemme, a promuovere più vocazioni da questa grande e importante parrocchia.

Riferendosi al Vangelo di San Marco (Marco 4: 35-41), in cui Cristo disse ai suoi discepoli “passiamo all’altra riva”, il Patriarca si è rivolto al novello sacerdote spiegando che questo passaggio ha un significato simbolico, applicandosi al fatto che una persona lascia il suo paese, la sua vita e stabilità, per iniziare una vita diversa nell’”altra riva”.

“Rimani sull’altra riva. Le persone devono percepire che tu sei sull’altra riva. In questa altra riva non puoi essere solo. Questa altra riva ha il significato che Gesù è con te. Per questo, devi diventare trasparente nella tua vita, così che ognuno possa vedere Gesù in te”,, ha detto Mons. Pizzaballa. Che ha aggiunto: “Prendi Gesù nella tua vita, esattamente come Lui è, il Gesù della Chiesa, senza aggiungere o togliere nulla dalla vita di Gesù.”

Il Patriarca di Gerusalemme ha concluso: “Il sacerdozio non è tuo. Non ti appartiene. Appartiene alla Chiesa. Perciò la cosa più importante è amare la Chiesa così com’è, nella sua bellezza e difficoltà, non secondo l’idea che ne hai. Dobbiamo amare la Chiesa perché malgrado tutto, è laddove troviamo Gesù e la salvezza.

Insegna alle persone che incontri, ad amare la Chiesa, malgrado tutte le difficoltà che puoi avere. Paura e fede sono opposti. Dove c’è fede, non c’è spazio per la paura”.

Il giorno seguente, Sabato 20 Giugno, il sacerdote neo-ordinato ha presieduto la sua prima S. Messa nella Chiesa di S. Caterina. Il vescovo Boulos Marcuzzo ha concelebrato, insieme a P. Yacoub Rafidi, P. Gabriel Romanelli, P. Rami Asakriyeh, P. Firas Abedrabbo.

P. Nadim Giacaman è nato a Betlemme il 3 Settembre 1991. E’ stato battezzato nella Chiesa di S. Caterina, dove ha ricevuto anche la Prima Comunione e la Cresima.

E’ entrato nel seminario di Beit Jala nel 2013, dopo aver conseguito il Baccalaureato in Business Administration alla Bethlehem University. Durante gli anni di studio della Teologia (2017 – 2019) ha ricevuto la veste talare (admissio) e l’istituzione del Lettorato e Accolitato.

P. Nadim ha servito nella parrocchia di Nostra Signora dei Sette Dolori in Aboud (Ramallah) per un anno.

Quindi è tornato in seminario, e il 19 Marzo 2021 è stato ordinato diacono al seminario di Beit Jala.

Ordinazione sacerdotale

Prima Messa