Ordinazioni sacerdotali nella Domus Galilaeae

By: Cécile Leca/ lpj.org - Published: June 13 Mon, 2022

Ordinazioni sacerdotali nella Domus Galilaeae Available in the following languages:

KORAZIM - Nella Domus Galilælæ, dove i seminaristi di tutto il mondo sono formati al servizio della Chiesa, tre giovani sono stati ordinati sacerdoti da Sua Beatitudine Pierbattista Pizzaballa, Patriarca latino di Gerusalemme, sabato 11 giugno. Motivo di grande gioia per la Chiesa Madre, specialmente per le parrocchie di Madaba, Amman e Zarqa Nord, alle quali sono stati assegnati i tre ordinati.

Il rito è stato celebrato in italiano ma con traduzione simultanea in più lingue (inglese, arabo e spagnolo) ed è stata concelebrata da Mons. Rafic Nahra, Vicario patriarcale per Israele, Da Mons. Jean-Pierre Cattenoz, arcivescovo emerito di Avignone, e da P. Francesco Voltaggio, rettore del seminario Redemptoris Mater di Domus Galilaelae e numerosi altri sacerdoti. Vi hanno partecipato non solo le famiglie e gli amici degli ordinati (venuti da Colombia e California, Qatar, Italia ed Eilat), ma anche molte comunità cristiane della Galilea, così come i seminaristi del Seminario Patriarcale di Beit Jala e il loro rettore P. Bernard Poggi.

"Il sacerdozio è un grande dono ma anche una grande responsabilità - ha detto nell’omelia il Patriarca Pizzaballa ai tre futuri sacerdoti - È un dono che vi viene dato attraverso la Chiesa; Deve rimanere un dono e non un tuo possesso. E questo è possibile solo se lo Spirito è con te e ti accompagna" - ricordando loro che sono stati - chiamati a servire le diverse comunità della Chiesa - ha poi aggiunto: - Dovete rendere possibile che queste comunità crescano in uno spirito di libertà, devono essere uniti nello Spirito Santo, perché dobbiamo diventare una cosa sola".

Alla fine della celebrazione, il Patriarca ha annunciato la destinazione dei tre nuovi sacerdoti novelli: Madaba per Samuel Costanzo, Zarqa North per Mauricio De La Cruz e Amman (Sweifieh) per Paolo Sepich; tutti hanno approvato questo annuncio con un sonoro applauso.

Paolo è nato in Italia, a Roma, nel 1992. È entrato a far parte del seminario Redemptoris Mater nel 2018 (admissio ad ordines), dove ha conseguito il baccalaureato in Teologia nel 2020. Ha trascorso un anno nella parrocchia di Bir Zeit, un anno in Costa d'Avorio e tre anni in Giordania, di cui uno nella parrocchia di Ader e uno nella parrocchia di Fuheis.

Per quanto riguarda Samuel e Mauricio, maggiori informazioni sui loro cammini verso il sacerdozio possono essere lette attraverso le interviste che hanno rilasciato a lpj.org per la Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni.