P. Rafic Nahra

By: lpj.org - Published: March 11 Fri, 2022

P. Rafic Nahra Available in the following languages:

  • 27/01/1959: Nato a Ismailiya, Egitto
  • 1987: Entrato in Seminario
  • 27/06/1992: Ordinato sacerdote, diocesi di Parigi
  • 06/1992-06/1994: Completa gli studi a Roma
  • 09/1994-09/2001: Direttore Spirituale e Professore, Ecole Cathédrale di Parigi
  • 09/2001-09/2007: Vicario del Parroco, Saint François de Molitor; Professore, Ecole Cathédrale, Parigi
  • 09/2004-09/2007: Master in pensiero ebraico presso l'Università Ebraica, Gerusalemme; servizio pastorale presso il Vicariato San Giacomo e la Parrocchia Maronita di Gerusalemme
  • 09/2007-09/2011: Professore, Collegio Bernardin a Parigi; servizio pastorale presso il Vicariato San Giacomo
  • 09/ 2011-09/2014: Studi di dottorato, Università Ebraica, Gerusalemme; Vicario, comunità di lingua ebraica a Gerusalemme
  • 09/2014: Responsabile della comunità di lingua ebraica a Gerusalemme
  • 02/09/2017:  Coordinatore - Coordinamento per la pastorale tra i migranti
  • 21/10/2017–15/08/2021:  Vicario patriarcale per i cattolici di lingua ebraica in Israele
  • 2018-15/08/2021: Vicario patriarcale per i migranti e richiedenti asilo
  • 15/08/2021: Vicario patriarcale per Israele

P. Rafic Nahra, franco-libanese, è nato il 27 gennaio 1959 a Ismailia, in Egitto, da una famiglia libanese. È cresciuto in Libano e, all'età di 20 anni, è andato in Francia per studiare ingegneria. Nel 1985, ha completato un dottorato in ingegneria all'École Nationale des Ponts et Chaussées, poi ha lavorato come ingegnere per due anni.

Nel 1987, dopo essere diventato seminarista della diocesi di Parigi, è stato inviato al seminario francese di Roma per i suoi studi ecclesiastici. Ha ottenuto il baccellierato in teologia all'Università Gregoriana nel 1991 e la licenza in Sacra Scrittura all'Istituto Biblico di Roma nel 1994. Come parte dei suoi studi biblici, è stato inviato a Gerusalemme da febbraio a settembre 1993.

Ordinato sacerdote nel 1992 da Mons. Jean-Marie Lustiger per la diocesi di Parigi, ha ricevuto diversi incarichi pastorali e accademici: dal 1994 al 2001, è stato direttore spirituale presso la Maison Saint-Augustin e insegnante di esegesi biblica all'École Cathédrale de Paris; dal 2001 al 2004, è stato vicario presso la parrocchia di Saint-François de Molitor, mentre insegnava esegesi biblica.

Essendo coinvolto nel dialogo interreligioso, la diocesi di Parigi lo ha inviato a Gerusalemme nel 2004 per una missione di studio. Ha completato un master in pensiero ebraico all'Università Ebraica di Gerusalemme. Mentre studiava, ha servito la parrocchia maronita di Gerusalemme e ha iniziato a servire nel Vicariato di San Giacomo per i cattolici di lingua ebraica, in particolare nel lavoro di traduzione liturgica.

Da settembre 2007 a settembre 2011, ha svolto il suo ministero tra Parigi e Gerusalemme: sei mesi all'anno a Parigi, è stato curato della parrocchia di Saint-Augustin, insegnando e dirigendo il centro di ricerca "Giudaismo e Cristianesimo" al Collège des Bernardins; gli altri sei mesi, ha servito come sacerdote nel Vicariato di San Giacomo. Durante questi stessi anni ha iniziato un dottorato in letteratura giudeo-araba e nel 2017 ha ottenuto il titolo di dottore in filosofia dall'Università ebraica di Gerusalemme.

Nel settembre 2014, è stato nominato parroco della Comunità cattolica di lingua ebraica di Gerusalemme, che si riunisce presso il convento di San Symeon e Sant'Anna. 

Nel settembre 2017, è succeduto a padre David Neuhaus come coordinatore della Pastorale dei Migranti in Israele. Nell'ottobre 2017, l'Arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino di Gerusalemme, lo ha nominato Vicario Patriarcale del Vicariato di San Giacomo per i cattolici di lingua ebraica e, a Pentecoste 2018, lo ha anche nominato Vicario Patriarcale per i migranti e i richiedenti asilo in Israele.

Nel settembre 2021, S.B. Mons. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca di Gerusalemme, lo ha nominato Vicario Patriarcale per Israele.