Parigi: I leader cristiani di Terra Santa pregano per Notre-Dame colpita dall'incendio

Published: April 16 Tue, 2019

Parigi: I leader cristiani di Terra Santa pregano per Notre-Dame colpita dall'incendio Available in the following languages:

PARIGI – Lunedì 15 aprile 2019 il tetto e la guglia della cattedrale di Notre-Dame a Parigi sono stati distrutti da un incendio devastante. Sulla scia di questa tragedia, i leader cristiani di Terra Santa hanno unito le loro voci per esprimere solidarietà al popolo e alla Chiesa di Francia.

In seguito all’incendio, e tramite un messaggio pubblicato sul sito web della diocesi di Parigi, l’Arcivescovo Michel Aupetit ha inviato un appello ai sacerdoti di Parigi affinché “suonino le campane delle chiese per invitare alla preghiera”. In un’intervista alla BFMTV, l’Arcivescovo ha detto di aver ricevuto messaggi di solidarietà dalla Francia e dal mondo intero, con Haïm Korsia, il Gran Rabbino di Francia, che per primo ha espresso la sua vicinanza all’Arcivescovo. Mons. Aupetit ha anche sottolineato che “Notre Dame è più di un simbolo, è un segno e l’anima della Francia”.

Una volta scoppiata la notizia dell’incendio, i messaggi di solidarietà hanno cominciato a diffondersi da tutto il mondo, esprimendo compassione per il popolo francese. La Santa Sede ha manifestato “shock e tristezza” per la devastazione ed ha espresso vicinanza ai cattolici francesi e al popolo parigino, esortandoli a pregare per i pompieri impegnati a spegnere il fuoco.

Anche l’Assemblea degli Ordinari cattolici di Terra Santa si è affrettata ad alzare le sue preghiere per la Cattedrale, in modo particolare in questo periodo della Settimana Santa, iniziata domenica scorsa, 14 aprile. In una dichiarazione, gli Ordinari Cattolici hanno pregato per la sicurezza di tutti e hanno auspicato che l’incendio non fosse doloso.

Anche l’Arcivescovo Pierbattista Pizzaballa ha inviato un messaggio di solidarietà a nome della Chiesa di Gerusalemme e del Patriarcato latino all’Arcivescovo Aupetit. Nel suo messaggio ha dichiarato che “Notre Dame è il simbolo della Chiesa di Parigi e di Francia, ma è anche un riferimento storico e culturale per tutta l’Europa”. Ha sottolineato che la Chiesa di Francia ha “tutti gli elementi e la forza per ricostruire e rinascere….. le immagini del fuoco diventeranno il simbolo di un nuovo inizio. Niente è perduto”.

In un post su Twitter, Al-Azhar, Grand Imam, ha espresso la sua vicinanza e il suo pieno sostegno al popolo francese.

Notre-Dame ospita molte opere d’arte e oggetti sacri, tra cui le reliquie della Passione; un pezzo di croce, un chiodo e la Sacra Corona di spine. I vigili del fuoco hanno potuto recuperare dall’interno della Cattedrale questi preziosi oggetti e molti altri ancora, riuscendo a metterli in salvo altrove e conservarli in tutta sicurezza.

L’Ordine del Santo Sepolcro in Francia, che custodisce le reliquie, ha espresso la sua gratitudine ai vigili del fuoco che hanno rischiato la vita per salvare gli oggetti sacri. “L’Ordine del Santo Sepolcro ringrazia i vigili del fuoco che hanno rischiato la vita per questo. I membri pregano per loro, specialmente per coloro che sono stati gravemente feriti”, si legge nella dichiarazione pubblicata sul sito web dell’Ordine.

La causa dell’incendio non è stata ancora accertata, ma potrebbe essere collegata ai lavori di ristrutturazione necessari alla stabilizzazione della struttura, che si stanno realizzando nella Cattedrale.

Saher Kawas