Celebrazione per i membri di nuova nomina del Segretariato della Gioventù della Terra di Gesù a Taybeh

By: Cécile Leca/ lpj.org - Published: February 09 Wed, 2022

Celebrazione per i membri di nuova nomina del Segretariato della Gioventù della Terra di Gesù a Taybeh Available in the following languages:

TAYBEH - Venerdì 4 febbraio, Mons. Pierbattista, Patriarca Latino di Gerusalemme, si è recato a Taybeh per celebrare una messa per i giovani e incontrare i membri appena eletti della commissione del Segretariato Generale dei Giovani Cristiani in Palestina (GCP).

A causa delle rigide regole di distanziamento sociale dovute alla pandemia, sono state applicate la restrizione numerica e l’obbligo di mascherina durante l’evento, in particolare all’interno della chiesa del Santissimo Redentore, dove si è svolta la celebrazione. Nonostante questo, molti giovani uomini e donne hanno partecipato alla cerimonia, in cui sono stati resi noti i nomi dei nuovi membri del Segretariato.

Nella sua omelia, Mons. Pizzaballa ha incoraggiato i giovani a diffondere il messaggio della gioia e della speranza. “La nostra società ha bisogno di leader”, ha detto in seguito. “Per questo, spero che colo che sono stati scelti oggi porteranno avanti una visione e agiranno nelle nostre diverse comunità in tutta la Palestina”.

Il fine dei GCP non è soltanto quello di riunire la gioventù cristiana della Palestina, ma anche di tendere la mano a quanti non sono vicini alla Chiesa, per far loro sapere che ne posso entrare a far parte. Inoltre, il gruppo si impegna a far crescere una nuova generazione di giovani leader come membri attivi nella società, nella Chiesa e nelle loro famiglie. Viene posto uno sguardo particolare al lavoro dei volontari e allo sport o ad altri tipi di progetti, con un interesse specifico verso gli aspetti sociali, spirituali e umanitari.

Come si è espresso uno dei neo-eletti membri del Segretariato Generale dei GCP: “Ora percepisco che la convinzione che avevo fin dalla nascita si sta facendo sempre più chiara. Sento la mano di Dio sulla mia vita che mi guida in avanti”.