Intervista a fr. Wajdi Twal, responsabile della Gioventù Cristiana in Giordania

By: JEC Jordan - Published: March 08 Tue, 2022

Intervista a fr. Wajdi Twal, responsabile della Gioventù Cristiana in Giordania Available in the following languages:

GIORDANIA – Padre Wajdi Twal è nato a Madaba nel 1993. È entrato nel seminario patriarcale di Beit Jala nel 2007 ed è stato ordinato sacerdote il 2 dicembre 2020. Poi è stato assegnato alla parrocchia di Cristo Re a Misdar, come assistente di padre Marwan Hassan, l’ex segretario generale della Gioventù della Giordania.

Poiché ha lavorato con i giovani durante il tempo trascorso al seminario di Beit Jala e a motivo della sua età e della sua comprensione dei bisogni e delle preoccupazioni dei giovani, p. Wajdi Twal ha ricevuto anche l’incarico, da parte di Sua Beatitudine Pierbattista Pizzaballa, Patriarca latino di Gerusalmme, di supervisionare il lavoro con la gioventù cristiana in Giordania e di occuparsi di loro.

Qual è esattamente il ruolo della Segreteria Generale per la Gioventù?

“La Segreteria Generale è il corpo che organizza il lavoro e le attività per gli studenti cristiani e i movimenti giovanili in Giordania, sotto l’egida del Vicariato Patriarcale latino della Giordania. Tutti i gruppi giovanili locali sono affiliati ad essa. I suoi membri sono giovani volontari che desiderano aiutare e lavorare al fianco delle prossime generazioni di cristiani, così che possano avere un impatto influente, creativo, effettivo e positivo sulla Chiesa, sulla società e sul proprio paese.

Qual è il messaggio della Segreteria e della gioventù?

“Il nostro messaggio è ispirato dallo spirito del Vangelo. Serviamo i giovani cristiani giordani e promuoviamo le loro abilità attraverso periodici incontri giovanili, campeggi, laboratori, progetti di volontariato e altre attività. L’obiettivo è aiutarli a crescere spiritualmente, culturalmente, umanamente e socialmente.”

Quale ruolo ha la spiritualità nelle vite dei giovani di oggi?

“La spiritualità e la vita spirituale sono il fondamento su cui ogni attività giovanile è costruita. Seguendo l’esempio di nostro Signore Gesù Cristo, i nostri giovani fanno esperienza di fede attraverso il nutrimento della Parola di Dio e gli insegnamenti della Chiesa. E questo si manifesta attraverso la loro presenza attiva nella parrocchia e in vari aspetti della loro vita quotidiana.

Ogni anno la Segreteria Generale sceglie un motto spirituale da seguire per l’intero anno. Per il 2022 abbiamo adottato il messaggio di Papa Francesco per i giovani e l’abbiamo trasformato nel nostro slogan: “Alzati e dai testimonianza”, scegliendo la figura di san Paolo per illustrarlo. Ogni mese teniamo un incontro spirituale concentrandoci sul suo carattere e sul suo cammino spirituale e meditiamo i suoi messaggi.”

Qual è il ruolo della guida spirituale per i giovani?

“Il nostro movimento giovanile è un movimento ecclesiale secolare con una spiritualità caratteristica ed è attraverso di esso che i nostri giovani hanno trovato la loro strada nella Chiesa. Quindi, da un lato, il ruolo della guida spirituale è di essere un padre, un compagno e un amico per loro e di vegliare sulle loro necessità spirituali, ecclesiali e liturgiche. Devono guidarli e condurli, nutrirli spiritualmente ed aiutarli a sviluppare la loro relazione con gli altri e con Dio, soprattutto attraverso la Bibbia e i sacramenti. Dovrebbero dare loro l’opportunità di utilizzare i propri talenti e di eccellere nelle attività all’interno della Chiesa.

Dall’altro lato, la guida spirituale nella Segreteria Generale per la Gioventù serve anche come collegamento con il vicario patriarcale così come con gli altri sacerdoti e giovani. Questo è fatto attraverso una costante comunicazione, visite e incontri.

Quali sono le attività in programma per quest’anno?

Il programma della Segreteria Generale per l’anno 2022 si basa su due punti, cioè il recupero dagli effetti della pandemia e la realizzazione del piano strategico per il 2022-2024. Questi punti includono molti aspetti, ma i più importanti sono:

  • Incoraggiare i membri attualmente impegnati nel nostro movimento ed evidenziare il loro ruolo e i loro compiti
  • Convincere altri giovani ad unirsi ai nostri gruppi giovanili

Questo può essere realizzato rianimando il programma annuale di ogni gruppo giovanile e offrendo vari corsi di formazione per sostenere il loro lavoro pastorale e le loro attività.

Gli obiettivi della Segreteria Generale comprendono anche la creazione di un piano di studi per tutti i gruppi giovanili della Giordania, l’organizzazione di incontri settimanali con modalità vivaci e sistematiche, per esempio creando un gruppo musicale, l’assicurazione di un lavoro per i nostri giovani e la riduzione della disoccupazione tra di loro, attraverso programmi che sviluppino le loro abilità e li aiutino a costruire rapporti strategici con compagnie e datori di lavoro.