GERUSALEMME – La festa di san Francesco d’Assisi è stata celebrata martedì 4 ottobre 2016 dalla Custodia di Terra Santa e da molti fedeli durante una messa solenne nella chiesa di San Salvatore a Gerusalemme.

La Messa è stata presieduta da mons Martin Staszak, OP, Priore della comunità domenicana del convento di Saint-Etienne, e concelebrata da numerosi sacerdoti, tra cui padre Francesco Patton, OFM, Custode di Terra Santa, il suo Vicario, padre Dobromir Jasztal e il parroco di Gerusalemme, padre Firas Hijazin.

Presenti alla celebrazione mons. Giuseppe Lazzarotto, Nunzio Apostolico in Israele e delegato per Gerusalemme e la Palestina, l’Arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato latino, mons. Joseph Jules Zerey, Vicario patriarcale melchita di Gerusalemme e il vescovo Kamal Batish.

La liturgia è iniziata con la processione dei sacerdoti, dei francescani e di altre comunità religiose, e il canto degli inni in latino.

Nella sua omelia, don Martin Staszak ha ricordato la vita esemplare e straordinaria di san Francesco, che «non aveva niente altro da offrire che la povertà assoluta» e ha vissuto tutta la sua vita «pienamente recuperato nelle mani di Dio», sempre cercando di «tornare alla Sorgente», per vedere e trovare Dio in ogni cosa.

«San Francesco visse la missione di tutta la Chiesa. Il nostro paese non è sulla terra. La nostra origine e il nostro fine è Dio, ci ricorda il Santo», ha continuato il padre domenicano. «Con la sua vita, san Francesco ha criticato e corretto la Chiesa. Ancora con lui, ci chiediamo: qual è il fondamento della nostra vita e il nostro modo di agire?».

Secondo la tradizione, in una città dove c’è una comunità francescana e una comunità domenicana, un monaco domenicano presiede alla festa di san Francesco nel convento francescano, e, viceversa, un monaco francescano presiede quella di san Domenico nel convento Dominicano. Entrambi gli ordini furono fondati allo stesso tempo e mantengono un forte rapporto di amicizia fin dai tempi di san Francesco e san Domenico.

Alla fine della Messa, Padre Francesco Patton ha ringraziato padre Martin Staszak di aver presieduto la messa e tutti i vescovi e sacerdoti per la loro presenza. Egli ha anche ringraziato i Consoli Generali di Francia, Italia, Belgio e Spagna perché presenti alla celebrazione.

DSC_0178.jpgDSC_0181.jpgDSC_0204.jpgDSC_0209.jpgDSC_0211.jpgDSC_0215.jpgDSC_0216.jpgDSC_0218.jpgDSC_0219.jpgDSC_0225.jpgDSC_0235.jpgDSC_0238.jpgDSC_0251.jpgDSC_0259.jpgDSC_0276.jpgDSC_0281.jpgDSC_0295.jpgDSC_0298.jpgDSC_0307.jpgDSC_0308.jpgDSC_0323.jpgDSC_0331.jpgDSC_0344.jpgDSC_0346.jpgDSC_0350.jpgDSC_0351.jpgDSC_0356.jpgDSC_0369.jpgDSC_0416.jpgDSC_0449.jpg
image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X