GERUSALEMME – Mercoledì 15 giugno 2016, la superiora generale delle suore di Nazareth, suor Cécile Van Robais, ha incontrato il patriarca mons. Fouad Twal per firmare un accordo attraverso il quale la comunità ha accordato per tre anni al Patriarcato l’amministrazione di una scuola di Haifa.

Durante l’incontro, il Patriarca mons. Fouad Twal ha accolto la generosità della comunità religiosa di Nazareth, pur riconoscendo l’importante missione educativa che hanno svolto per anni. «Una missione che noi continueremo – ha informato il Patriarca, ricordando come – attraverso le scuole, si esprime e s’incarna la nostra chiamata al dialogo, l’ecumenismo, la coesistenza e la misericordia».

Suor Cécile ha ricordato con emozione come le suore di Nazareth hanno mantenuto questa missione da oltre 150 anni. La comunità ora, crescendo in età, ha deciso di passare il testimone alle Scuole del Patriarcato latino. Padre Faysal Hijazin, direttore generale delle scuole del Patriarcato latino, presente alla riunione e alla firma dell’accordo, ha sottolineato come la missione educativa del Patriarcato latino sia nata nello stesso periodo, con la prima scuola fondata nel 1854.

Le suore di Nazareth, affidando per tre anni la direzione della scuola al Patriarcato, desiderano che l’istituzione si sviluppi ulteriormente e che «il Patriarcato continui a prendersi cura dei giovani, per educarli e formarli in modo che non vadano all’estero», ha osservato suor Cécile. L’esilio dei giovani cristiani è molto preoccupante per la Terra Santa, «specialmente in Palestina, dove si lotta per trovare un lavoro», ha osservato padre Faysal, riconoscendo che «i giovani arabi israeliani ritornano più facilmente dopo i loro studi».

Il Patriarcato latino si appresta a dare un nuovo impulso a questo liceo di Haifa, e vuole anche aprire un’altra scuola a Chefaram.

IMG_4192.jpgIMG_4195.jpgIMG_4197.jpgIMG_4199.jpg
image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X