GERUSALEMME – Martedì 13 dicembre 2016, una delegazione di vescovi e sacerdoti del Patriarcato latino si è recata a porgere le condoglianze alla Chiesa copta dopo l’attentato di domenica al Cairo a causa del quale 25 persone hanno perso la vita nella chiesa ortodossa dei Santi Pietro e Paolo.

La delegazione era composta da mons. Pierbattista Pizzaballa, Amministratore apostolico del Patriarcato latino, mons. William Shomali, Vicario a Gerusalemme, mons. Kamal Bathish, p. Michael McDonagh, p. Bernt Besch e p. George Ayyoub, Cancelliere del Patriarcato latino.

Rivolgendosi a Sua Eccellenza Anba Antonius, vescovo metropolita di Gerusalemme e del Medio Oriente, mons. Pizzaballa ha dichiarato: “A nome del Patriarcato latino e delle Chiese cattoliche di Gerusalemme, esprimo le nostre più sincere condoglianze per il martirio dei nostri fratelli e sorelle al Cairo. Questo evento terribile non farà che rafforzare la testimonianza cristiana in seno alla Chiesa Copta d’Egitto”. Ha poi aggiunto: “Desideriamo ringraziarvi per la testimonianza che avete dato e ancora date per la fede cristiana. Siete la Chiesa dei Martiri. Siamo solidali con voi e rimaniamo nella speranza”.

Martedì scorso, il gruppo Stato Islamico ha rivendicato l’attentato che ha colpito la chiesa copta dei Santi Pietro e Paolo al Cairo, uccidendo almeno 25 persone.

 

Informazione: Su iniziativa dell’Assemblea degli Ordinari Cattolici di Terra Santa, venerdì 16 dicembre alle 18, presso la parrocchia latina di Haifa, avrà luogo una veglia di preghiera, in solidarietà con le vittime del terrorismo e per le anime del martiri uccisi domenica scorsa al Cairo.

Saher Kawas

DSC_0671.jpgDSC_0674.jpgDSC_0678.jpg
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X