Ordre

frFrançais

GERUSALEMME – Venerdì 27 ottobre 2017, una delegazione francese di pellegrini, alti rappresentanti della Luogotenenza francese dei Cavalieri dell’Ordine del Santo Sepolcro, e il Consigliere per gli Affari religiosi del Consolato Generale di Francia a Gerusalemme, hanno preso parte alla cerimonia delle medaglie presso il Patriarcato latino di Gerusalemme.

Mons. Marcuzzo, Vicario patriarcale per Gerusalemme e la Palestina, nel grande salone del Patriarcato latino, ha ricevuto p. Luc Pareydt, consigliere per gli Affari religiosi del Consolato Generale di Francia a Gerusalemme, Dominique Neckebroeck, Cancelliere della Luogotenenza francese dell’Ordine del Santo Sepolcro, alcuni cavalieri e molti pellegrini, amici e conoscenti intervenuti appositamente per l’occasione.

Dopo aver decorato due cavalieri dell’Ordine con la conchiglia del pellegrino, mons. Marcuzzo ha lasciato la scena al cavaliere Dominique Neckebroeck e a p. Luc Pareydt. Il Cancelliere Neckebroeck ha – allora – ufficialmente consegnato la medaglia dell’Ordine al Merito del Santo Sepolcro a p. Luca Pareydt, per il suo lavoro, le sue azioni e la sua dedizione alla preservazione dei cristiani in Terra Santa.

«Sono orgoglioso di ricevere questo riconoscimento perché è la prima volta che ne prendo uno, se non conto quello preso da bambino per un successo scolastico! Questa è una decorazione al merito. Tuttavia, mi sento completamente indegno di questo. Che merito c’è nel lavorare semplicemente per la dignità dei diritti umani, per la giustizia, per la pace, per il riconoscimento delle identità delle comunità e della nostra identità cristiana? Quale merito c’è quando la diplomazia in cui lavoro rimane così spesso ancora, in questa terra, in questa regione, troppo impotente e forse non abbastanza impegnata? Più che a me, questo merito va prima di tutto alla squadra con cui lavoro, al Consolato Generale di Francia, ma anche ai nostri partner senza i quali non avrei potuto fare grandi cose, ai religiosi che operano nel quotidiano, ma anche e naturalmente ai Cavalieri dell’Ordine del Santo Sepolcro. La loro rete – perché il loro sostegno supera largamente la cornice finanziaria -, è per me completamente indispensabile. Infine, questo merito risale soprattutto a tutte le pietre vive di questo paese, senza le quali nulla sarebbe possibile», ha dichiarato p.  Luc Pareydt nel suo discorso di ringraziamento.

Mons. Marcuzzo ha poi presentato a Dominique Neckebroeck, la Palma di Gerusalemme per ringraziare il Cancelliere del suo coinvolgimento personale in vari progetti gestiti dal Patriarcato e sostenuti dalla Luogotenenza di Francia.

«Questa decorazione conferma gli sforzi che abbiamo fatto sulla pace comunitaria nel nostro ordine. Penso che mons. Aubertin sarà molto sensibile all’interesse che è portato alla Luogotenenza di Francia e ve ne sono molto grato», ha dichiarato il Cancelliere dell’Ordine, tra l’emozione di essere anche lui omaggiato e la sorpresa nell’aver appreso la notizia solo pochi minuti prima della cerimonia.

Mons. Marcuzzo ha chiuso la cerimonia lanciando il tradizionale Mabrouk e benedicendo i quattro decorati e tutti gli intervenuti.

Vivien Laguette

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar
image_print
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X