GERUSALEMME – Si è svolta ieri, mercoledì 18 gennaio, a Gerusalemme, il Ministero degli Esteri, una nuova riunione in sessione plenaria della Commissione bilaterale permanente di lavoro tra la Santa Sede e lo Stato di Israele per continuare i negoziati in base all’Articolo 10 comma 2 del “Fundamental Agreement” tra la Santa Sede e lo Stato di Israele del 1993. Sono ormai decenni che i due Stati negoziano un accordo che riguardi, tra le altre questioni, anche quelle fiscali e lo status giuridico della Chiesa cattolica.

Come spiega una nota vaticana, la sessione “ha accolto i progressi compiuti dalla Commissione di lavoro riguardante i negoziati in base all’Art. 10 comma 2 e si compiace che essi si siano svolti in una atmosfera riflessiva e costruttiva”. Inoltre la plenaria ha riconosciuto “il lavoro fatto dal Ministero della Giustizia riguardo l’applicazione dell’Accordo Bilaterale del 1997 sulla Personalità Giuridica”.

Le parti, poi, “hanno concordato i passi futuri, in vista della prossima plenaria prevista per marzo 2017 nella Città del Vaticano”. Dopo la riunione della Commissione bilaterale di lavoro, Santa Sede e Israele hanno tenuto una sessione di consultazioni bilaterali presso il Ministero degli Esteri, durante la quale entrambe le delegazioni “hanno discusso materie di comune interesse” ed “esplorato nuove opportunità di cooperazione”.

L’incontro è stato presieduto dal ministro della Cooperazione Regionale dello Stato di Israele, Tzachi Hanegbi, e da monsignor Antoine Camilleri, sotto-segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati. Presenti, tra gli altri, nella delegazione vaticana il nunzio in Israele Giuseppe Lazzarotto e il nunzio Antonio Franco, insieme al vicario del Patriarcato latino per Israele Giacinto-Boulos Marcuzzo. Nella delegazione israeliana c’erano invece il direttore generale del Ministero della Giustizia, Emi Palmor, il capo dell’Ufficio per gli Affari ebrei e religiosi nel mondo, Akiva Tor, e la signora Tamar Kaplan, primo vice-procuratore di Stato e direttore del Dipartimento per il Diritto.

 

Comunicato congiunto della Commissione Bilaterale Permanente di lavoro tra la Santa Sede e lo Stato di Israele, 18.01.2017

La Commissione Bilaterale Permanente di Lavoro tra la Santa Sede e lo Stato di Israele si è riunita oggi, 18 gennaio 2017, in sessione Plenaria, a Gerusalemme, per continuare i negoziati in base all’Articolo 10 §2 del “Fundamental Agreement” tra la Santa Sede e lo Stato di Israele del 1993.

L’incontro è stato presieduto dal Sig. Tzachi Hanegbi, Ministro della Cooperazione Regionale dello Stato di Israele, e da Mons. Antoine Camilleri, Sotto-Segretario per i Rapporti con gli Stati.

La Sessione Plenaria ha accolto i progressi compiuti dalla Commissione di lavoro riguardante i negoziati in base all’Art. 10 §2 e si compiace che essi si siano svolti in una atmosfera riflessiva e costruttiva. La Plenaria riconosce, inoltre, il lavoro fatto dal Ministero della Giustizia riguardo l’applicazione dell’Accordo Bilaterale del 1997 sulla Personalità Giuridica. Le Parti hanno concordato i passi futuri, in vista della prossima Plenaria prevista per marzo 2017 nella Città del Vaticano.

Dopo la riunione della Commissione Bilaterale di Lavoro, la Santa Sede e lo Stato di Israele hanno tenuto una sessione di consultazioni bilaterali presso il Ministero degli Esteri. Le Delegazioni hanno discusso materie di comune interesse e hanno esplorato nuove opportunità di cooperazione.

La Delegazione della Santa Sede:

Mons. Antoine Camilleri, Sotto-Segretario per i Rapporti con gli Stati;
S.E. Mons. Giuseppe Lazzarotto, Nunzio Apostolico in Israele;
S.E. Mons. Antonio Franco, Nunzio Apostolico;
S.E. Mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, Vicario del Patriarcato Latino per Israele;
Mons. Lorenzo Lorusso, Sotto-Segretario della Congregazione per le Chiese Orientali;
Mons. Ionut Paul Strejac, Officiale della Segreteria di Stato;
Mons. Marco Formica, Segretario della Nunziatura Apostolica;
Sig. Henry Amoroso, Primo Consigliere Giuridico;
P. Jacek Jasztal O.F.M., Vicario della Custodia di Terra Santa;
P. Ibrahim Faltas O.F.M., Custodia di Terra Santa;
Sr. Kathy Zimmermann F.S.E., Segretaria.

La Delegazione dello Stato di Israele:

Sig. Tzachi Hanegbi, Ministro della Cooperazione Regionale;
Sig.ra Emi Palmor, Direttore Generale, Ministero della Giustizia;
Sig. Ehud KeinanSenior Adviser;
Sig. Akiva Tor, Capo dell’Ufficio per gli Affari Ebrei e Religiosi nel mondo (MAE);
Dott. Joseph Draznin, Consigliere del Ministro della Cooperazione Regionale;
Sig.ra Sharon Regev, Direttrice del Dipartimento per gli Affari Religiosi nel mondo (MAE);
Sig.ra Tamar Kaplan, Primo Vice-Procuratore di Stato e Direttore del Dipartimento per il Diritto Internazionale Generale, Divisione Affari Legali (MAE);
Sig.ra Karin Dosoretz, Dipartimento per il Diritto Internazionale Generale, Divisione Affari Legali (MAE);
Sig. Itai Apter, Dipartimento per gli Accordi Internazionali, Ministero della Giustizia;
Sig.ra Anat Eilon GanorSenior Adviser presso il Ministero delle Finanze;
Sig. Moshe Golan, Consulente;
Sig. Amir Haran, Senior Adviser del Direttore Generale, Ministero della Giustizia;
Sig. Gilad Atlacevitz, Dipartimento per gli Affari Religiosi nel mondo (MAE).

Fonte: zenit.org e press.vatican.va

Fotos: ©Alram Mendel

DSC_7663.jpgDSC_7667.jpgDSC_7734.jpgDSC_7697.jpgDSC_7675.jpgDSC_7672.jpg
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X