GIUDEA – Ogni seconda domenica di Avvento, la comunità dei monaci e delle monache di Abu Gosh si reca in pieno deserto per cantare i vespri. Si tratta di un modo per fare risuonare i versetti dei salmi nel loro cuore e in questa terra a loro cara.

“Una voce grida nel deserto: Preparate la via del Signore, appianate i suoi sentieri”. Ogni anno, nella seconda domenica di Avvento, questo oracolo di Isaia viene ricordato nel Vangelo.

Per dargli una risposta, i monaci e le monache Benedettini Olivetani dell’Abbazia di Abu-Gosh, si recano a celebrare i vespri in pieno deserto. I salmi vengono cantati di fronte alle aride colline e in tal modo si rende grazie a Dio per le meraviglie del creato.

“Per noi è un modo per vivere la Parola concretamente. Abbiamo risposto alla vocazione di una vita di preghiera in questo paese che non è un paese come un’altro. Quando ci spostiamo per vivere i tempi liturgici sui luoghi della vita di Cristo, non abbiamo l’impressione di uscire dal monastero poichè restiamo nel cuore stesso della Parola”

Alcuni amici della comunità hanno accompagnato i monaci e le suore fuori dalla loro residenza per questo tempo di preghiera. Un contesto tanto speciale invita facilmente alla preghiera e i giovani sono emozionati come gli anziani.

Fin dalla sua fondazione, nel 1976, l’Abbazia di Abu Gosh ha per scopo quello di fare risuonare la Parola di Dio su questa terra così piena di Lui ma tanto ferita dai conflitti. Cantare i Salmi nel deserto è uno dei modi per porre Dio nel cuore degli Uomini.

Cecile Klos

Per visitare il sito internet della comunità di Abu Gosh: https://abbaye-abugosh.info/

15369734_10154809764183979_1857739693_o.jpg15322578_10211417368812335_2044423558_o.jpg15321482_10211417371532403_695208901_o.jpg15311028_10211417368932338_154601571_o.jpg15310846_10211417368892337_97254489_o.jpg15303845_10211417369012340_139778112_o.jpg15302510_10211417371052391_307943462_o.jpg
Designed and Powered by YH Design Studios - www.yh-designstudios.com © 2017 All Rights Reserved
X