Vicario patriarcale per i cattolici d’espressione ebraica

R. P. Rafic Nahra

P. Rafic è nato nel 1959 a Ismailiya, in Egitto, da una famiglia di origine libanese. Emigrato da giovane a Parigi, ha studiato ingegneria civile e ha lavorato per due anni e mezzo come ingegnere.

Nel 1987, padre Rafic è entrato nel seminario della Diocesi di Parigi. Poi, mandato a Roma per i suoi studi teologici, li ha perseguiti presso il Pontificio Istituto Biblico.

Il 27 giugno 1992 è stato ordinato sacerdote a Parigi dal vescovo Jean-Marie Lustiger.

Nel 1993, ha fatto il suo primo lungo soggiorno a Gerusalemme per completare il BA in Sacra Scrittura.

Nel settembre 2004, tornato a Gerusalemme, ha con prontezza aderito al Vicariato «Saint-Jacques». Da tredici anni è impegnato tra i suoi studi presso l’Università ebraica (dove ha recentemente completato il Dottorato in Pensiero ebraico) e la gestione della Maison Lustiger a Gerusalemme, che appartiene alla Diocesi di Parigi.

Durante questi anni, p. Rafic ha partecipato alla vita delle comunità cattoliche di lingua ebraica: ha presieduto le riunioni dei sacerdoti, ha diretto la commissione liturgica, traducendo preghiere e componendo canzoni, è stato responsabile degli studi presso il Seminario del Vicariato e, negli ultimi anni, è stato anche responsabile della Kehillah di Gerusalemme.

P. Rafic ha imparato a conoscere la Chiesa della Terra Santa e ha anche aiutato la Diocesi maronita quando ne aveva bisogno. Negli ultimi anni ha dato un grande supporto ai bambini delle comunità dei migranti presso il Centro «Santa Rachele» di Gerusalemme. Parla ebraico, arabo, francese, inglese e italiano.